Soggetti senza fissa dimora

L’articolo 1 della Legge 24.12.1954, n.1228 “Ordinamento della anagrafi della popolazione residente” secondo capoverso, specifica che “Nell’anagrafe della popolazione residente sono registrate le posizioni relative alle singole persone, alle famiglie e alle convivenze che hanno fissato nel comune la residenza, nonché le posizioni relative alle persone senza fissa dimora che hanno stabilito nel comune il proprio domicilio”.

  • Servizio attivo

Descrizione

L’articolo 1 della Legge 24.12.1954, n.1228 “Ordinamento della anagrafi della popolazione residente” secondo capoverso, specifica che “Nell’anagrafe della popolazione residente sono registrate le posizioni relative alle singole persone, alle famiglie e alle convivenze che hanno fissato nel comune la residenza, nonché le posizioni relative alle persone senza fissa dimora che hanno stabilito nel comune il proprio domicilio”;

Il successivo comma 4, come modificato dall’art.3, comma 39, della legge 15.09.2009 n.94 recante “Disposizioni in materia di sicurezza pubblica”, istituisce presso il Ministero dell’Interno di un apposito registro nazionale delle persone senza fissa dimora;

La persona senza fissa dimora è, ai fini anagrafici, chi non abbia alcun comune quella dimora abituale che è elemento necessario per l’accertamento della residenza (girovaghi, artisti delle imprese spettacoli viaggianti, commercianti e artigiani ambulanti, etc….) per cui, quindi, si è adottato il criterio dell’iscrizione anagrafica nel comune di domicilio; il domicilio, infatti, è l’unico elemento che possa legare il senza fissa dimora ad un determinato comune. Peraltro l’iscrizione anagrafica nel comune di domicilio va incontro ai legittimi interessi del cittadino senza fissa dimora , conferendogli la possibilità di iscriversi in anagrafe di quel comune che possa essere considerato, nei continui spostamenti dipendenti dalla natura della sua attività professionale, come quello dove più frequentemente egli fa capo, ovvero ha dei parenti o un centro d’affari o un rappresentante o addirittura il solo recapito e che per lui sia più facile raggiungibile per ottenere le certificazioni anagrafiche correnti.

Si dispone che in analogia al censimento, che prescrive l’istituzione in ogni comune di una sezione speciale “non territoriale” nella quale vengono elencati e censiti come residenti tutti i senza tetto, si ravvisa la necessità che anche in anagrafe venga istituita una via , territorialmente non esistente, ma conosciuta con un nome convenzionale dato dall’Ufficio di Anagrafe, dove verranno iscritti con numero progressivo dispari sia i senza tetto risultanti al censimento, sia i senza fissa dimora che eleggono domicilio nel comune; per altre simili necessità, ma al di fuori dei casi sopraccitati, potrà essere utilizzata la stessa via con i numeri progressivi pari.

Presso l’anagrafe del Comune di Asola è stata istituita a suo tempo una via “fittizia” nella quale vengono iscritte le persone senza fissa dimora che tale via corrisponde in realtà all’indirizzo delle sede comunale di Piazza XX Settembre 1, ora denominata con Delibera di Giunta 178 del 06.10.2021 Via della Solidarietà.

Uffici

Ufficio Anagrafe

Ufficio Anagrafe per soggetti senza fissa dimora, italiani residenti all'estero, anagrafe nazionale e residenza. [...]

Contatti utili

Pagina aggiornata il 19/03/2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?
2/2

Inserire massimo 200 caratteri